Lifting: ecco quanto ci rende più giovani

Vi siete mai domandati quanto serva sottoporsi al lifting? Quali siano gli effetti ottenibili attraverso un intervento chirurgico di tale tipologia? O, in altri termini, quali siano gli anni “in meno” dimostrabili dopo un’operazione di lifting? A dircelo sono i chirurghi plastici e gli otorini dell’Università di Toronto e dell’Università dell’Illinois, che hanno compiuto un interessante studio che può ben fornire tutte le risposte a queste e altre domande.

Lo studio dimostrerebbe come “il lifting al viso e al collo elimina infatti in media 7,2 anni di rughe e, con piu’ tecniche associate ed estese a viso, collo e palpebre inferiori e superiori toglie fino a 8,4 anni”. Insomma, in altri termini, sottoporsi a un intervento di tale tipologia permettere un ringiovanimento compreso tra i 7 e gli 8 anni. Quanto sufficiente per “guadagnare” mezza generazione anagrafica.

Certo è che al ringiovanimento corrisponde un sacrificio spesso particolarmente rilevante, visto e considerato che “sofferenze” e – soprattutto – spesa monetaria, non sono trascurabili. L’indagine pubblicata su Archives of Facial Plastic Surgery dello scorso mese di luglio dimostra tuttavia che potrebbe valerne la pena, e la stima dei risultati cui le donne possono aspirare con un simile trattamento sembra rinvigorire le speranze e gli auspici del gentil sesso.

A questo punto, occorre anche precisare in che modo si sia arrivati a simili stime. La ricerca è in verità condotta in modo fin troppo semplice, “mostrando ad un panel di 40 studenti universitari” – dichiara l’Ansa, che si è occupata del caso – “le fotografie di 60 donne, prima e dopo le operazioni di lifting di diverso livello”. Ebbene, la differenza di “impressione” ha generato la statistica di cui vi abbiamo dato conto. Occorre tuttavia assumere in considerazione che, in media e sulle foto di partenza, i ragazzi consultati fornivano un dato anagrafico “generoso”, attribuendo quasi 2 anni in meno della realtà.

Lascia un commento