Migliorare l’estetica anche con l’implantologia dentale

Estetica e implantologia dentaleGli interventi di implantologia dentale permettono la sostituzione di denti mancanti o danneggiati in modo irrecuperabile.

Grazie all’introduzione di piccoli impianti in titanio (perni) innestati nell’osso mandibolare o mascellare vengono create nuove radici artificiali su cui fissare protesi dentarie che esteticamente e funzionalmente sono sovrapponibili ai denti naturali.

Le moderne tecnologie hanno permesso lo sviluppo di soluzioni meno invasive, grazie alla riduzione del diametro dei perni o del numero di perni necessari per le protesi di più grandi dimensioni ( fino a quattro perni per una intera arcata dentaria nella cosi detta metodica All on four).

Gli interventi sono ormai molto rapidi e praticamente indolori. L”estrazione di eventuali denti danneggiati e l’inserimento degli impianti può richiedere anche una sola giornata. Spesso i più autorevoli studi dentistici sono in grado anche di offrire soluzioni di implantologia dentale low cost.

Come avvengono gli interventi di implantologia dentale

L’operazione è praticata comunemente in anestesia locale. Una eventuale piccola sedazione può essere utilizzata per eliminare totalmente le sensazioni di dolore ed ansia.

Al momento dell’intervento è già pronta una protesi provvisoria (costruita sull’impronta dentaria presa in precedenza) che viene provata e perfezionata attraverso prove di occlusione e valutazione estetica. Una volta finita questa verrà montata ed utilizzata in attesa della fabbricazione di quella definitiva.

Le protesi nell’implantologia dentale

Le protesi più diffuse attualmente sono quelle in ceramica ottenuta da ossido di zirconio, una lega dentale di ultima generazione, caratterizzata da elevata resa estetica. Questo materiale è totalmente bianco e trasparente alla luce, come lo smalto naturale, è’ inoltre altamente biocompatibile, leggero e resistente.

La tecnologia CAD-CAM (impiego di sistemi software per la progettazione e la fabbricazione assistite al computer) applicata all’odontoiatria permette la lavorazione di blocchi di ossido di zirconio a partire da modelli 3D ottenuti dalla scannerizzazione dei classici calchi dentali. Questa metodica è caratterizzata da tempi di lavorazione rapidi e da risultati esteticamente e meccanicamente di altissimo livello.

 

 

 

Lascia un commento