Tecnica non chirurgica di riduzione dei grassi

Come per qualsiasi trattamento medico, solamente un consulente esperto potrà garantirvi una buona analisi sull’appropriatezza del nostro tema quotidiano: il trattamento non chirurgico di riduzione del grasso.

I colloqui pre-intervento dovrebbero includere i rischi, i benefici e le alternative per il trattamento. Ma, intanto, quali sono le principali tecniche non chirurgiche di riduzione dei grassi? E quali sono i pro e i contro di ognuna di queste principali forme di intervento?

La prima forma di intervento è rappresentata dagli ultrasuoni. Con tale tecnica le aree di trattamento vengono contrassegnate dal vostro chirurgo in modo simile ad una ecografia; successivamente, il tecnico applica un sottile strato di gel sulla pelle.

La testa del trasduttore di ultrasuoni viene poi spostata sulla zona da trattare (eventualmente oggetto di più passaggi successivi). La sessione può durare da mezz’ora a diverse ore. La premedicazione di solito non è necessaria.

La seconda forma è invece la criolisi, con la quale il grasso viene aspirato in un manipolo tra due piastre di metallo e la stessa area viene raffreddata lentamente. Tra i principali vantaggi dell’operazione, ricordiamo la possibilità di trattare indesiderati depositi di grasso del ventre, fianchi, schiena e cosce senza alcuna incisione e con un minimo disagio o rischio di lesioni della pelle.

Può inoltre essere presa in considerazione per tutti i tipi di pelle, lasciando pochissimi strascichi: i tempi di inattività sono pressochè assenti.

Ricordiamo ad ogni modo come il trattamento non chirurgico di rimozione del grasso sia certamente più consigliabile per operare su volumi limitati di grasso del ventre, fianchi, schiena e cosce e come, ad ogni modo, la liposuzione è ancora da preferire per molti pazienti.

Il trattamento sopra esposto non è equivalente a un’operazione per la perdita di peso, e può essere propedeutico a più sessioni.

Per quanto concerne infine i principali rischi, segnaliamo rare possibilità di soffrire di ustioni di piccola taglia, arrossamenti nella zona trattata, intorpidimento temporaneo.

Lascia un commento