Unghia: trattamenti per onicomicosi

Ci sono molti cambiamenti naturali che le unghie delle mani e dei piedi si trovano ad affrontare con il passare degli anni. Si pensi alla comparsa di creste sottili, che possono iniziare a svilupparsi dalla cuticola alla punta dell’unghia. Questo ed altri cambiamenti sono comuni, e non sono sempre un segno di cattiva salute. Vi sono, tuttavia, particolari unghie a cui fare attenzione, come degli sfaldamenti, unghie di colore giallo o marrone, o l’indurimento eccessivo, lo sbriciolamento o l’ispessimento del bordo superiore. Tutte queste condizioni sono sintomi di Onicomicosi, una comune infezione fungina.

L’ onicomicosi infetta il letto ungueale sotto la superficie dell’unghia. Essa può essere causata da una varietà di funghi. Mentre è sgradevole da vedersi, l’onicomicosi è in genere indolore per molti anni dopo l’infezione iniziale. Tuttavia, se non trattata, la condizione è destinata a peggiorare e può diventare così dolorosa che semplicemente l’indossare le scarpe o camminare diventa insopportabile.

Una volta che il fungo infetta l’unghia, esso digerisce lo strato protettivo esterno di cheratina. In risposta a questo attacco, il corpo produce cheratina in eccesso. Questo eccesso di cheratina fa separare il letto ungueale. La condizione può diffondersi ad altre dita ed unghie se non trattata.

Fortunatamente, il dermatologo può prescrivere dei trattamenti per via orale o locale per contrastare il fungo.

Come vengono eseguiti i trattamenti?

I seguenti farmaci sono più comunemente utilizzati per il trattamento di onicomicosi:

Ciclopirox – una lacca per unghie che si applica con un pennello per le zone colpite.

Fluconazolo – un fungistatico, che arresta la moltiplicazione dei funghi, ma in realtà non li uccide. Disponibile in forma di pillola.

Itraconazolo – assunto per via orale in capsule o in forma liquida. L’assunzione di questo farmaco con il cibo aiuta a massimizzare l’assorbimento.

Terbinafina – disponibile in preparazioni sia topica che orale, sebbene i trattamenti per via orale siano considerati più efficaci nella cura delle infezioni delle unghie da fungo.

Lascia un commento